Sacconi, l’utile e il riprovevole

Se la modifica dell'articolo 8 per cui domani sciopera la CGIL non porta in cassa nemmeno un euro, non aiuta il mercato del lavoro, non è gradito a Confindustria, aumenta la tensione in un momento in cui servirebbe bromuro, era così impensabile toglierlo dalla manovra? Che utilità ha, in un contesto come questo?
Dopo tutto sono spariti l'obbligo di rivelare la banca con cui si hanno rapporti, la pubblicazione online delle dichiarazioni dei redditi, il contributo di solidarietà, le norme sul ricongiungimento.
Certo che a pensare male si potrebbe far notare che le uniche norme che nessuno ha messo in discussione sono l'aumento della tassazione sulle cooperative e il codicillo sui licenziamenti.
Che Sacconi sia un po' livoroso?

Condividi

nessuna risposta

Iscriviti ai commenti con RSS o TrackBack a 'Sacconi, l’utile e il riprovevole'.

Lascia una risposta


+ 9 = quindici