La cancellazione dell’IMU e la matematica delle scelte

IMU-GOVERNO-LETTA-CONSIGLIO-DEI-MINISTRIDiciamolo subito: Berlusconi ha vinto e il PD ha pareggiato.
Il PDL ha avuto la cancellazione dell'IMU prima casa per tutti e il PD il rifinanziamento della Cassa integrazione e un colpetto agli esodati.
In tutto sono stati trovati 4 miliardi per l'IMU e 1.2 miliardi fra Cig e esodati. La differenza, però, non è solo numerica, ma politica.
La questione IMU, per il 2013, è conclusa, sulla cassa integrazione si è tamponata l'emergenza e con gli esodati la soluzione copre circa 6mila persone.
Quindi vince Berlusconi e il PD pareggia.

Il dato più significativo, però, è il rapporto fra la politica e i numeri.
Si è scelto di usare 4 miliardi per chiudere la questione prima casa per tutti, anche per chi si poteva tranquillamente permettere di pagare e non destinare una parte di quei soldi alla Cassa Integrazione e agli esodati.

Personalmente avrei continuato a far pagare l'IMU, esentando per reddito chi proprio non ce la fa e destinato i pochi soldi che ci sono a emergenze più importanti.

La faccenda avrebbe avuto due risultati positivi.
Si sarebbero messi soldi dove serviva e non avremmo creato un precedente politico straordinario.
La prima promessa elettorale di Berlusconi che si realizza.
E il presidente del consiglio è del PD.

Condividi

nessuna risposta

Iscriviti ai commenti con RSS o TrackBack a 'La cancellazione dell’IMU e la matematica delle scelte'.

Lascia una risposta


− 1 = uno