Mi ricorderò (Si salvi chi può)

Ho letto le linee guida delle regioni su quanto accadrà da lunedì e l’attenzione mi è caduta subito sulla distanza prevista. Un metro. Per bar e ristoranti la distanza minima fra le persone (nemmeno fra i tavoli) è quella. Persone che ovviamente non avranno la mascherina.

La pandemia nell’epoca dell’Io

Scrivo queste parole il lunedì di Pasqua, trentasettesimo giorno di chiusura. Faccio questa piccola premessa perché il tempo è una variabile importante nella situazione che stiamo vivendo. Un tempo da un lato immobile e dall’altro […]

Perché voterò Coraggiosa

Sono un uomo di sinistra. Per tradizione famigliare, visione del mondo, valori. Chi mi legge o mi ha ascoltato sa che sono uno di quegli elettori privi di casa che si guardano intorno e non […]

Le idi di marzo

Quando cerco di ragionare su un fenomeno complesso parto sempre dai numeri. Deformazione professionale dal mio lato ingegnere. Ha vinto Salvini, molto più del Movimento. Salvini, non il centro destra. Aveva un milione abbondante di […]

Di parole e libertà di stampa

La vicenda di Gianluigi Nuzzi e Emiliano Fittipaldi (e dei loro libri, Via Crucis e Avarizia) sarebbe grottesca, se non fosse seria. Eppure, oltre che seria, rivela alcuni aspetti su cui mi sorgono domande lubranescamente […]

Di piazze, partecipazione e numeri

Allerta ai superficiali: questo non è un post sulla Lega.  Ecco piazza Maggiore in preparazione per Salvini e Berlusconi. La prospettiva è un po’ falsata, ma è evidente quanto sia stata ristretta. Stasera, ai telegiornali, […]

La letteratura serve davvero a qualcosa?

Da qualche giorno e non solo per motivi contingenti, sto ragionando sulle parole degli altri, su libri altrui, su parole che mi sono rimaste dentro e che hanno, in qualche modo, contribuito a farmi scrivere […]

Amministrative a Trento e Bolzano: cosa dicono i numeri

Le amministrative di Trento e Bolzano potrebbero essere un micro test per quello più grosso delle regionali che arrivano fra quindici giorni. Lo sono di sicuro, nel caso l’ennesimo, per la differenza fra rappresentazione del […]

Italicum, decisioni e credibilità

Cosa accade con l’Italicum? Banale, la lista elettorale che arriva prima (ancora non è chiaro se sarà davvero un partito singolo o un listone) si prende il 55% dei seggi. Le liste sono bloccate almeno […]

Renzi, De Gennaro, gli scout e i cambiaverso

A volte la Rete ti consente di fare scoperte spettacolari, di recuperare, in tempo perché abbiano senso, dettagli che ti erano sfuggiti e che, a distanza, assumono una rilevanza diversa. Stavo cercando le dichiarazioni di […]

Le primarie, ilPD, il dito e la luna

Premessa necessaria. Sono un uomo di sinistra. Ho votato Sergio Cofferati sindaco dopo Guazzaloca. NON lo avrei rivotato per il secondo mandato. Se fossi stato ligure non avrei votato alle primarie come non ho votato […]

Domani nella battaglia pensa a me

Questa è una storia di contraddizioni. Non ho niente di personale contro Matteo Renzi. Lo critico da anni per un motivo molto banale, è venuto in casa mia e non mi rappresenta, non credo che […]

In risposta a Gubitosi: fiction e serie televisive

Qualche giorno fa il direttore generale della RAI Gubitosi, in risposta a una domanda su Gomorra (la serie), rivendicava come linea aziendale il rifiuto di qualsiasi criminale come protagonista e il desiderio di mettere al […]

Europee 2014 – Un po’ di numeri

I numeri fanno fatica a mentire. Succede sempre, accade la stessa cosa con l’ascolto televisivo. Lo share misura la percentuale di chi ti guarda fra quelli che si trovano davanti alla televisione. Quello che conta, […]

Boschi, Rodotà, Zagrebelsky e la presunzione di competenza

Da due giorni il ministro delle riforme Boschi spara ad alzo zero contro i professoroni. Dice la Boschi ad Agorà: “Io temo una cosa sola e cioè che in questi trent’anni le continue prese di […]

Articoli più vecchi