Dal Porcellum al Prosciuttum?

Faccio quattro premesse. 1. Non amo le preferenze, ma non penso (mai) che i referendum siano Vangelo immutabile nei secoli. Non mi interessa in nessun caso l’argomento dialettico per cui, circa vent’anni fa, il popolo […]

Il pranzo alla buvette

Vanno di moda le clausole di salvaguardia. Con l’efficienza della politica, la politica stessa si cautela. Vorremmo costruire una casa, dicono, ma potremmo non essere capaci. Intanto compriamo una tenda di plastica 2×2, così se […]

Legge elettorale: i figli del Porcellum

A ragionare di numeri, spesso, si scoprono i motivi dei comportamenti. Nel 2006, con il mattarellum, Prodi &c. avrebbero avuto alla camera e al senato la maggioranza necessaria a governare. Anche malgrado Mastella. A tavolino, […]

Legge elettorale: il nuovo che avanza

“Volete una legge elettorale che consenta a Bersani e Vendola di ottenere la maggioranza con il 30%? Io non voglio”. La perla è di Pierferdinando Casini, a chi se la fosse persa consiglio l’edizione delle […]

Da Caselli all’art.18 – Piccole follie e stupide dimenticanze

1. Comincio dall’argomento che mi preme di più. Sto con Giancarlo Caselli, senza nessun dubbio. Posizione che, lo premetto, non ha nessun punto di contatto con la TAV. Mi chiedo fino a che punto chi […]

Riforma?

Se l’idea di una nuova legge elettorale del PD è il ritorno al proporzionale, c’è un’evidente incomprensione del significato di riforma.