Di piazze, partecipazione e numeri

Allerta ai superficiali: questo non è un post sulla Lega.  Ecco piazza Maggiore in preparazione per Salvini e Berlusconi. La prospettiva è un po’ falsata, ma è evidente quanto sia stata ristretta. Stasera, ai telegiornali, […]

Amministrative a Trento e Bolzano: cosa dicono i numeri

Le amministrative di Trento e Bolzano potrebbero essere un micro test per quello più grosso delle regionali che arrivano fra quindici giorni. Lo sono di sicuro, nel caso l’ennesimo, per la differenza fra rappresentazione del […]

Italicum, decisioni e credibilità

Cosa accade con l’Italicum? Banale, la lista elettorale che arriva prima (ancora non è chiaro se sarà davvero un partito singolo o un listone) si prende il 55% dei seggi. Le liste sono bloccate almeno […]

Le primarie, ilPD, il dito e la luna

Premessa necessaria. Sono un uomo di sinistra. Ho votato Sergio Cofferati sindaco dopo Guazzaloca. NON lo avrei rivotato per il secondo mandato. Se fossi stato ligure non avrei votato alle primarie come non ho votato […]

Domani nella battaglia pensa a me

Questa è una storia di contraddizioni. Non ho niente di personale contro Matteo Renzi. Lo critico da anni per un motivo molto banale, è venuto in casa mia e non mi rappresenta, non credo che […]

Europee 2014 – Un po’ di numeri

I numeri fanno fatica a mentire. Succede sempre, accade la stessa cosa con l’ascolto televisivo. Lo share misura la percentuale di chi ti guarda fra quelli che si trovano davanti alla televisione. Quello che conta, […]

PD? si può fare!

Si può fare una campagna elettorale timida, ma così timida che poi ti sorpassano a destra e sinistra? Si può fare. Si possono bruciare in venti ore due candidati alla presidenza della Repubblica, compreso il […]

Perché voterò Civati

Anche se qualcuno dice che uno scrittore dovrebbe occuparsi di libri e cultura e non di politica, continuo a pensare di essere come prima cosa un cittadino. Occuparsi di politica, anche in pubblico e specie […]

Destra e sinistra sono uguali?

Spericolato e davvero poco onesto il gioco che si è messo in scena ieri sull’IMU. E, va detto, gli aggettivi valgono per tutte e due le parti in gioco, Destra e Sinistra. Il PDL può […]

La cancellazione dell’IMU e la matematica delle scelte

Diciamolo subito: Berlusconi ha vinto e il PD ha pareggiato. Il PDL ha avuto la cancellazione dell’IMU prima casa per tutti e il PD il rifinanziamento della Cassa integrazione e un colpetto agli esodati. In […]

La sfiducia ad Alfano – Cose che non mi piacciono

Il PD respinge la mozione di sfiducia ad Alfano e lo fa con tutti i distinguo e i mal di pancia possibili. Dico il PD perché il PDL non solo non poteva fare altrimenti, ma […]

Il pranzo alla buvette

Vanno di moda le clausole di salvaguardia. Con l’efficienza della politica, la politica stessa si cautela. Vorremmo costruire una casa, dicono, ma potremmo non essere capaci. Intanto compriamo una tenda di plastica 2×2, così se […]

Il PD e la polvere sotto il tappeto

Dunque, a quanto pare, il congresso del PD si farà a ottobre. Era in programma una riunione questo fine settimana ma è slittata alla prossima. Probabilmente si nominerà un reggente, uno di sinistra, visto che […]

Il Governo Letta, il PD e #OccupyDC

Oggi nasce il governo Letta, così parto dalla fine. Nella lista dei ministri ci sono alcuni nomi che avrei voluto, nell’ipotetico governo di centro sinistra nato dall’ipotetica vittoria elettorale. La Bonino, Giovannini, la Idem, Del […]

Il governo e l’opposizione delle convergenze

Scrivevo ieri a proposito delle occasioni perse da tutte le parti, almeno quelle che sono state davvero in causa, PD e M5S. Oggi Pippo Civati, che mi pare la persona più lucida e di buona volontà, […]

Articoli più vecchi